Cerca

Biomateriali

Il Gruppo di Biomateriali è impegnato in attività di ricerca incentrate sulla ingegnerizzazione, fabbricazione e caratterizzazione di materiali (sintetici o naturali) e superfici funzionali destinate ad interagire con entità biologiche, quali molecole, cellule, tessuti ed organi. Le finalità dei biomateriali possono essere declinate in diversi domini applicativi, ad esempio la diagnostica, la terapia personalizzata, l’ingegneria tessutale, la protesica e la cosmesi. In seno al vivono competenze diverse ma complementari, che sono necessarie per rispondere agli specifici requisiti dei biomateriali e superfici funzionali in ragione delle loro applicazioni finali. In particolare vi sono competenze sull’ingegnerizzazione di materiali bioattivi e cell-instructive, formulazione di vettori micro e nanoparticellari, funzionalizzazione biochimica e biofisica di superfici, ingegnerizzazione di sistemi protesici e fabbricazione e caratterizzazione di scaffold e idrogeli per l’ingegneria tessutale. Al gruppo afferiscono:

Causa Filippo, attualmente impegnato nella definizione di nuove strategie per applicazioni di biosensing per biopsia liquida e indagini su singole cellule, utilizzando nuove tecniche lab-on-a-chip.

Dannhauser David, le attività di ricerca sono correlate ad approcci di sondaggio a singola cellula basati sulla microfluidica invece che allo studio di una moltitudine di cellule contemporaneamente. Lavora su nuovi approcci di classificazione cellulare basati su machine learning e piattaforme versatili di indagine cellulare in microfluidica.

Netti Paolo Antonio, coordinate le attività di ricerca del gruppo con interessi scientifico nelle diverse linee di ricerca riguardanti l’ingegneria dei tessuti, a sistemi innovativi per la somministrazione di medicinali e alla nanomedicina, al biosensing e all’analisi unicellulare.

Panzetta Valeria, impegnata nel definire nuove strategie per il controllo dell’organizzazione del citoscheletro cellulare e conseguentemente delle sue funzioni (adesione, migrazione, internalizzazione di nanodispositivi per la veicolazione di farmaci, differenziamento) attraverso la somministrazione dinamica di segnali biofisici.

Torino Enza

Urciuolo Francesco attualmente si occupa di ingegnerizzazione di tessuti in vitro per lo studio dei meccanismi di morfogenesi e di riparo di strutture biologiche; messa apunto di sistemi “tissue-on-chip”.

Ventre Maurizio, impegnato in attività di ricerca inerenti allo sviluppo e fabbricazione di superfici di coltura micro e nanopatternate destinate al controllo dell’adesione, migrazione e biosintesi.

 

Laboratori:

Biomateriali ed Ingegneria dei Tessuti

Ingegneria Cellulare e Molecolare

Microscopia

Strumentazione:

  • Incubatori
  • Microscopi ottici
  • Microscopio confocale e fluorescenza
  • AFM
  • RT-PCR
  • Cappe biologiche
  • Stampanti 3D
  • Micromilling

Pubblicazioni più rilevanti:

Principali progetti di ricerca finanziati:

  1. REcreating the ideal Niche: environmental control Of cell Identity in Regenerating and diseased muscles – RENOIR, 2020-2024, Marie Skłodowska-Curie Innovative Training Networks, Comunità Europea

  2. BIOMATRIX – MISE, Fondo per la Crescita Sostenibile – Sportello “Fabbrica Intelligente” PON I&C 2014-2020, MISE

Settore/i ERC (European Research Cuncil):

  1. PE11-1
  2. PE5-7

Parole chiave:

Biomateriali
Superfici funzionalizzate
Sistemi di coltura
Nano e Microparticelle
Bioattività
Biocompatibilità
Nano e Microfabbricazione

Docenti e ricercatori:

Filippo Causa

David Dannhauser

Paolo Antonio Netti

Valeria Panzetta

Enza Torino

Francesco Urciuolo

Maurizio Ventre

teacher

Hai bisogno di informazioni?

Aliquam ut ullamcorper odio. Vestibulum id suscipit enim. Mauris lacinia ligula elit, ac porta ex mollis sit amet. Sed semper, lectus in cursus elementum, eros lacus convallis quam, in pulvinar erat neque a nibh.

[ninja_form id=1]

Questo sito utilizza solo cookie tecnici necessari al suo funzionamento. Per maggiori dettagli, consulta la nostra Cookie Policy. Continuando la navigazione, acconsenti all’uso di questi cookie.