Cerca

Ingegneria tessutale

Il Gruppo di Ingegneria dei Tessuti (GIT) ha come obiettivo il miglioramento sostenibile della qualità della vita dell’uomo. Integrando competenze di biologia, ingegneria, medicina e biologia sintetica, si riescono a progettare biomateriali e processi per indirizzare il fato cellulare al fine di realizzare tessuti viventi.  Mediante l’ingegnerizzazione di biomateriali e variabili di processo, GIT usa una propria tecnologia di ingegneria tessutale che ha come caratteristica peculiare l’induzione di produzione di tessuto endogeno in vitro. Tale caratteristica permette una più fedele ricapitolazione delle strutture e delle funzionalità dei tessuti nativi nonché della ricreazione di stati fisio-patologici a livello cellulare, molecolare ed extracellulare. Linee di ricerca e sviluppo:

  • comprendere i meccanismi morfogenetici, di sviluppo e di riparo di tessuti sani e patologici al fine di sviluppare approcci terapeutici più efficaci;
  • omologhi tessutali nativi per la sostituzione di organi e tessuti danneggiati;
  • implementazione di piattaforme “body-on-chip” (BoC) in cui vari tessuti vengono connessi da canali fluidici al fine mimare la circolazione sistemica e le comunicazioni tra vari distretti; I BoC sono sviluppati al fine di fornire modelli sperimentali personalizzati, alternativi a quello animale, per lo studio dell’efficacia di farmaci e trattamenti terapeutici.

Il gruppo è composto da:

Paolo Antonio Netti: è attualmente impegnato in supervisionare le attività di ricerca relative ai biomateriali, all’ingegneria dei tessuti, a sistemi innovativi per la somministrazione di medicinali e alla nanomedicina, al biosensing e all’analisi unicellulare.

Valeria Panzetta. Attualmente impegnata in attività di ricerca inerenti alla ingegnerizzazione e fabbricazione di superfici biopolimeriche stimuli-responsive per colture cellulari. Tali attività sono finalizzate alla realizzazione dei dispositivi in grado di alterare dinamicamente i processi d’adesione cellulare – in particolar modo mediante pattern di segnali topografici o biochimici – per determinare l’identità meccanica delle cellule e le loro funzioni (proliferazione, differenziamento). Ciò è funzionale alla comprensione dei meccanismi di riconoscimento, adattamento e risposta cellulare al microambiente biofisico, meccanismi alla base di importanti processi biologici quali morfogenesi e rigenerazione tessutale.

Francesco Urciuolo. Dottore di ricerca in Ingegneria Chimica dei Materiali e della Produzione (sotto settore biomateriali), attualmente si occupa di ingegnerizzazione di tessuti in vitro per lo studio dei meccanismi di morfogenesi e di riparo di strutture biologiche; messa a punto di sistemi “tissue-on-chip”.

Maurizio Ventre: è attualmente impegnato in attività di ricerca inerenti allo sviluppo e fabbricazione di superfici di coltura micro e nanopatternate destinate al controllo di processi di biosintesi tissutale, self-assembly e processi di decellularizazione.

Laboratori presenti:

Biomateriali

Microscopia

Principali apparecchiature disponibili:

  • Incubatori
  • Microscopio confocale e fluorescenza
  • RT-PCR
  • Cappe biologiche
  • Bioreattori idrodinamici
  • Stampanti 3D
  • Micromilling

Pubblicazioni più rilevanti:

Principali progetti di ricerca finanziati:

  1. Tumor Mechanoscore as a Tool for Novel Mechano-diagnostic and Mechanotherapy Approaches, Gennaio 2022, durata 24 mesi, Progetto Star Plus – bando 2020 Linea 1 EPIG, Federico II, Fondazione Compagnia di San Paolo

  2. SOMA: Ultrasound peripheral interface and in-vitro model of human somatosensory system and muscles for motor decoding and restoration of somatic sensations in amputees, 01/09/2020 durata 48 mesi, H2020-FETOPEN-2018-2019-2020-01, Comunità Europea

Settore/i ERC (European Research Cuncil):

  1. PE8_13
    Industrial bioengineering
  2. PE11_1
    Engineering of biomaterials, biomimetic, bioinspired and bio-enabled materials.

Parole chiave:

Ingegneria Tessutale
Bioreattori
Tissue on Chip
Nanomedicina
Medicina Personalizzata
Riparo di tessuti

Docenti e ricercatori:

Andrea D'anna

Mariano Sirignano

Ganluigi De Falco

Hai bisogno di informazioni?

Aliquam ut ullamcorper odio. Vestibulum id suscipit enim. Mauris lacinia ligula elit, ac porta ex mollis sit amet. Sed semper, lectus in cursus elementum, eros lacus convallis quam, in pulvinar erat neque a nibh.

[ninja_form id=1]

Questo sito utilizza solo cookie tecnici necessari al suo funzionamento. Per maggiori dettagli, consulta la nostra Cookie Policy. Continuando la navigazione, acconsenti all’uso di questi cookie.